Andrew Cunanan e l'omicidio di Jeffrey Trail: era il 27 aprile 1997

Sono passati esattamente 24 anni dal giorno in cui Andrew Cunanan uccise a colpi di martello l'amico Jeffrey Trail: sarà il primo di cinque omicidi tra cui quello di Gianni Versace.

È il 1997, aprile è agli sgoccioli quando Andrew Phillip Cunanan uccide selvaggiamente a colpi di martello il 28enne Jeffrey Trail, un suo intimo amico. Sarà il primo di cinque omicidi commessi da Cunanan che di lì a breve diverrà uno dei maggiori ricercati dall'FBI. La sua vittima più illustre è lo stilista Gianni Versace, l’Elvis Presley delle passerelle, uno dei personaggi più famosi e influenti sul finire degli anni '90. Ripercorriamo quanto successo a distanza di esattamente 24 anni dall’assassinio di Jeffrey Trail. Lo facciamo grazie allo speciale L’omicidio Versace disponibile su discovery+.

 

ANDREW CUNANAN, L’ASSASSINO DI GIANNI VERSACE: GUARDA LO SPECIALE SU DISCOVERY+ 

 

La prima vittima di Andrew Cunanan è uno dei suoi amanti, Jeffrey Trail, il cui corpo viene ritrovato arrotolato nell’abitazione di un altro amante di Cunanan, l'architetto 33enne David Madson. Quest’ultimo fa la stessa orribile fine di Trail: viene ucciso il 3 maggio con un colpo di pistola e successivamente abbandonato sulle rive di un lago. Cunanan lascia tracce ovunque, lo fa volutamente per essere riconosciuto come unico autore di una vera e propria strage. La polizia risale in pochissimo tempo a lui e arriva alla conclusione che si tratti di delitti di gelosia e compiuti per questioni di soldi che Cunanan non incassa più. Sembra un caso piuttosto facile da risolvere, ma così non è. Il 4 maggio un altro omicidio, stavolta la furia di Cunanan si abbatte sul miliardario Lee Miglin, immobiliarista di 72 anni che pagava i suoi amanti e comprava loro case e macchine. Lee Miglin viene ucciso con un paio di forbici e una lama di coltello. Cunanan fugge e semina sangue, arriva nel New Jersey e spende tutti i suoi risparmi. Sembra sia terrorizzato dall’idea di aver contratto l’Aids, è accecato dall’odio perché non riesce più a frequentare stabilmente certi ambienti accessibili solo con montagne di denaro. Teme di non piacere più e si consola con cibo e alcool, scoprendo la precarietà. Una situazione insostenibile per lui, studente intelligente e ragazzo affascinante abituato a stare sempre al centro dell’attenzione e ad essere elogiato da tutti. Il 9 maggio Cunanan ruba un pick up rosso e per riuscirci uccide William Reese, guardiano del Finn's Point National Cemetery di Pennsville. Il 12 maggio l’FBI lo classifica come "serial killer" e lo mette nella top ten dei ricercati. La polizia è ormai costantemente sulle sue tracce ma per oltre due mesi gira a vuoto e non riesce ad arrestarlo. 

 

L'OMICIDIO VERSACE: GUARDA LO SPECIALE SU DISCOVERY+ 

 

E così arriviamo al 15 luglio, giorno in cui Cunanan fa tappa a Miami dove vive Gianni Versace, tra gli stilisti più famosi e amati di sempre, una figura sinonimo di glamour, sensualità e potere. Un genio andato via quando aveva ancora tanto, tantissimo da lasciare in eredità alle generazioni future. In pieno giorno, a pochi passi dalla sua Villa Casuarina, la sua incredibile dimora in quel di Miami Beach, Gianni Versace viene freddato con un colpo di pistola da Andrew Cunanan. Sulle motivazioni dell’omicidio c’è ancora oggi grande mistero. Alcune speculazioni vogliono sia legato a una diagnosi di infezione da HIV contratto da Cunanan, ipotesi che sarà smentita dall'autopsia. Altre teorie sostengono che Cunanan abbia agito mosso dall'invidia per il ruolo dello stilista come "icona gay”, uomo ricco, famoso e apprezzato da tutti. Insomma, tutto quello che avrebbe voluto essere Cunanan. Dopo 86 giorni di fuga, seimila chilometri e cinque morti, si arriva all’epilogo. È la notte del 23 luglio 1997 quando alla polizia di Miami viene segnalata una presenza sospetta su un’imbarcazione. Immediatamente si mobilitano decine di volanti che arrivano sul posto, circondano l’imbarcazione e temporeggiano per ore prima di fare irruzione. Quando agiscono, rinvengono il corpo esanime di Cunanan che si è sparato in bocca con la sua pistola. Per ricostruire tutta la vicenda guarda su discovery+ lo speciale L’omicidio Versace

 

ATTIVA DISCOVERY+ 

 

*** 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito! 

Lady Gucci: la storia di Patrizia Reggiani. Guarda le clip

I più visti su NOVE Discovery+