Attentato alla famiglia reale dei Paesi Bassi: era il 30 aprile 2009

Esattamente 12 anni fa ad Apeldoorn, nei Paesi Bassi, un uomo alla guida di un'auto piombò sulla folla che stava assistendo al passaggio della famiglia reale olandese: morirono 8 persone, incluso l'attentatore.

Una giornata di festa trasformatasi improvvisamente in un terribile incubo. Era il 30 aprile 2009 quando ad Apeldoorn, nei Paesi Bassi, un uomo alla guida di un auto si diresse a tutta velocità contro una folla radunatasi per assistere al passaggio del corteo della regina Beatrice e degli altri membri della famiglia reale olandese, in occasione della festa nazionale del Koninginnedag. Morirono sette persone oltre allo stesso attentatore. A distanza di esattamente 12 anni, ripercorriamo quanto successo.

 

NOVE: I TUOI PROGRAMMI PREFERITI SON ON DEMAND SU DISCOVERY+ 

 

ATTENTATO ALLA FAMIGLIA REALE OLANDESE: ERA IL 30 APRILE DEL 2009

 

È il 30 aprile 2009, siamo ad Apeldoorn e ricorre la festa nazionale del Koninginnedag, ovvero il Giorno della Regina. È quasi mezzogiorno e una folla numerosa si è radunata nei pressi del palazzo di Het Loo per assistere al passaggio del corteo della regina Beatrice e degli altri membri della famiglia reale olandese che sono a bordo di un pullman scoperto. All’improvviso una Suzuki Swift abbatte le transenne e piomba ad altissima velocità sul pubblico. Sotto gli occhi attoniti dei presenti e di chi sta guardando la cerimonia in diretta TV, decine persone vengono travolte dal mezzo. Moriranno in sette, alcuni sul colpo e altri in ospedale. Alla guida dell’auto killer c’è Karst Roeland Tates, che perde il controllo della Suzuki dopo aver compiuto una strage e si schianta contro De Naald (l’obelisco eretto nel 1901 in occasione del matrimonio della regina Guglielmina con Enrico di Meclemburgo-Schwerin) non riuscendo quindi a raggiungere i reali. Mentre tutti fuggono in preda al panico, i poliziotti si avvicinano all’auto temendo sia carica di esplosivo. Ma non c’è nulla. Dalle lamiere viene estratto gravemente ferito Karst Roeland Tates, un uomo olandese nato a Zevenaar il 6 marzo 1971 e originario di Huissen, piccola cittadina nella provincia di Gheldria. 

 

SOTTO ATTACCO: GUARDA ORA SU DISCOVERY+ 

 

Tates non ha precedenti penali né problemi psichici. Trasferito d’urgenza in ospedale, muore il 1° maggio dopo essere stato arrestato con l'accusa di omicidio e soprattutto dopo aver confessato di aver agito consapevolmente ma non per fini terroristici. Poche ore dopo l'attentato, il primo commesso contro la famiglia reale dei Paesi Bassi in tempi moderni, la regina Beatrice manca un videomessaggio alla nazione: "Un giorno di festa si è concluso in tragedia e ora siamo tutti sconvolti. I presenti e chi stava guardando tutto alla TV sono rimasti stupiti e increduli. Siamo senza parole per ciò che è accaduto. Io e la mia famiglia proviamo dolore per le vittime, per le loro famiglie, i loro amici, e per tutti coloro i quali sono stati colpiti da questa tragedia". L'8 maggio seguente va in scena una commemorazione nel teatro di Apeldoorn a cui prendono parte il Primo Ministro olandese Jan Peter Balkenende, il sindaco di Apeldoorn Fred de Graaf, la regina Beatrice, il principe ereditario Guglielmo, la principessa Maxima e oltre 5mila persone. Per gli olandesi il 30 aprile non sarà più esclusivamente un giorno di festa. 

 

ATTIVA DISCOVERY+ 

 

***

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito! 

Lady Gucci: la storia di Patrizia Reggiani. Guarda le clip

I più visti su NOVE Discovery+