Attentato di Stoccolma, era il 7 aprile 2017

Sono passati quattro anni dal giorno in cui un camion travolse la folla in pieno centro a Stoccolma provocando la morte di 5 civili.

Cinque morti e decine di feriti. Fu questo il bilancio dell'attentato terroristico che il 7 aprile 2017 mise in ginocchio la città di Stoccolma. Accadde tutto in pieno centro, precisamente sull'arteria pedonale Drottninggatan, una delle principali vie dello shopping di Stoccolma. Qui un camion travolse la folla provocando morti e feriti prima di schiantarsi contro la vetrina di una catena di supermercati svedese. A distanza di esattamente quattro anni da quel terribile giorno, ripercorriamo quanto successo. 

 

ATTENTATO DI STOCCOLMA: COS'È ACCADUTO IL 7 APRILE 2017?

 

NOVE: I TUOI PROGRAMMI PREFERITI SONO ON DEMAND SU DISCOVERY+ 

 

Sono le 14.53 del 7 aprile 2017 e siamo in pieno centro a Stoccolma. Improvvisamente la tranquillità svanisce quando un camion a tutta velocità irrompe sull'arteria pedonale Drottninggatan. Si tratta di un mezzo del birrificio svedese Spendrups rubato pochi minuti prima. Sceso per fare una consegna, l'autista si è visto sottrarre il camion dall'attentatore e ha poi cercato di fermarlo mettendosi sulla traiettoria di marcia. Si è tolto solo appena prima dell'impatto rimanendo anche ferito. L'attentatore sa già cosa fare, ha pianificato tutto nei minimi dettagli. Percorre 500 metri lungo Drottninggatan e investe diversi pedoni inermi. L'attacco ha fine solo quando il camion si schianta contro un magazzino andando in fiamme. L'attentatore fa però in tempo a scendere e a scappare. Muoino cinque persone e un cane. Le vittime si chiamano Lena Berglund, di 69 anni, Ebba Akerlund, una bambina di 11 anni, Marie Kide, di 66 anni (morirà in ospedale per le ferite riportate), Mailys Dereymaeker, psicologa di 31 anni, e Chris Bevington, 41 anni. I feriti sono almeno 15 di cui 9 gravi. Sul camion, una volta domate le fiamme, viene trovata una bomba artigianale. 

 

SOTTO ATTACCO: GUARDA TUTTE LE PUNTATE SU DISCOVERY+ 

 

Il killer, Rakhmat Akilov di 39 anni, viene catturato successivamente a Marsta, una piccola città a 40 chilometri a nord di Stoccolma. Si tratta di un richiedente asilo uzbeko che si è visto respingere la domanda e che era ricercato per procedere con l'espulsione. Confessa immediatamente di essere l'autore dell'attentato e dice di aver agito per vendicare i bombardamenti contro l'Isis. Racconta la pianificazione dell’attacco, svela di aver fatto una ricognizione della strada pedonale scelta per compiere la strage. Dice inoltre di aver obbedito agli ordini di rappresentanti dell'autiproclamato Califfato islamico (l'Isis non rivendicherà mai la strage). Nei giorni seguenti, dopo diversi blitz della polizia svedese nel sud di Stoccolma, finiscono in manette altre persone che sarebbero collegate all'attentato. Il 7 giugno 2018 il tribunale di Stoccolma condanna all'ergastolo Rakhmat Akilov

 

ATTIVA DISCOVERY+ 

 

*** 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!

Kings of Crime: guarda tutte le clip!

I più visti su NOVE Discovery+