La Mano de Dios: il 22 giugno 1986 il celebre gol di mano di Maradona

Esattamente 35 anni fa Maradona schiantava l'Inghilterra nei Mondiali del 1986. Riviviamo quel giorno grazie alla puntata di Oltre la vittoria con Andrea Scanzi.

Il genio del più grande giocatore di tutti i tempi ma anche la storia di un conflitto che segnerà per sempre il popolo argentino. C'è tutto questo nei due gol con cui Diego Armando Maradona schianta l'Inghilterra nei Mondiali in quel 22 giugno 1986. In particolare nel gol di mano con cui beffa gli inglesi. Sì, di mano. O meglio "La Mano de Dios", come verrà ribattezzata in seguito. Riviviamo quel gesto diventato leggenda a distanza di esattamente 35 anni. Lo facciamo grazie alla puntata di Oltre la vittoria con Andrea Scanzi dedicata proprio alla Mano de Dios e che potete vedere su discovery+. 

 

LA MANO DE DIOS: GUARDA LO SPECIALE SU DISCOVERY+ 

 

Ma come detto qui non si tratta solo di calcio, no. C'è molto, molto di più. Da una parte la Gran Bretagna del Primo Ministro Margaret Thatcher e dall'altra l'Argentina distrutta dalla crisi economica guidata dal generale Leopoldo Galtieri. Al pallone si intreccia una guerra tragica, inutile, devastante, costata la vita a migliaia di persone. E il protagonista è un argentino che su un campo da calcio vendica una sconfitta subita in guerra. Colui che riesce a scrivere la rivincita è il più grande calciatore della storia: Diego Armando Maradona. Ma per capire fino in fondo la vendetta di Diego bisogna fare un passo indietro e fare tappa a 500 km dalle coste argentine e a 13mila da quelle britanniche. Qui c'è un arcipelago che ha due nomi: per gli inglesi, che dal 1883 lo hanno dichiarato una colonia, sono le Isole Falkland e la capitale è Stanley; per gli argentini, che considerano gli inglesi degli usurpatori e da secoli ne reclamano la sovranità, sono le Isole Malvinas e la capitale è Puerto Argentino. 

 

ATTIVA SUBITO DISCOVERY+

 

L'Argentina dei primi anni 80 è una pentola a pressione, un Paese che attraversa da anni una profonda recessione. Il terrorismo di destra e di sinistra imperversa e le proteste in piazza sono all'ordine del giorno. Nel 1982 l'Argentina è allo sbando, l'inflazione schizza al 131% e Galtieri ha bisogno di una spinta che rilanci la sua immagine e quella della giunta militare. Così pensa di intraprendere una guerra insensata per annettere le Isole Falkland. Nei giorni di guerra l'unica distrazione del popolo argentino è il calcio, utilizzato come forma di rinascita del paese. E nella Nazionale argentina c'è un giocatore di nome Diego Armando Maradona che ha tutte le caratteristiche per diventare l'idolo indiscusso del popolo argentino. Il 22 giugno 1986, a quattro anni dallo scoppio del conflitto, il destino decide che la rivincita debba passare da un campo di calcio. Precisamene dai piedi di Diego Armando Maradona. Ricosturiamo tutta la storia grazie alla puntata di Oltre la vittoria con Andrea Scanzi dedicata proprio alla Mano de Dios e che potete vedere su discovery+.  

 

*** 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito! 

Fratelli di Crozza: guarda tutte le clip

I più visti su NOVE Discovery+