Mario Biondo, il 30 maggio 2013 veniva ritrovato senza vita il cameraman sicialiano

Il 30 maggio 2013 Mario Biondo viene trovato morto. Un suicidio, diranno le autorità. Ma la famiglia non accetta questa versione. Guarda su discovery+ lo speciale "Suicidio apparente - Il caso Mario Biondo".

Mario Biondo, cameraman, e Raquel Sanchez Silva, nota conduttrice TV, vivono un amore da sogno. Ma improvvisamente il 30 maggio 2013 Mario viene ritrovato morto, impiccato a una libreria della sua abitazione di Madrid. Gli inquirenti spagnoli conludono frettolosamente le indagini e affermano si tratti di suicidio. Ma una serie di dettagli suggerisce un'altra ipotesi. A distanza di esattamente otto anni dalla morte di Mario Biondo, ricostruiamo tutta la vicenda grazie allo speciale disponibile su discovery+ dal titolo Suicidio apparente - Il caso Mario Biondo

 

SUICIDIO APPARENTE - IL CASO MARIO BIONDO: GUARDA LO SPECIALE SU DISCOVERY+ 

 

Mario Biondo e Raquel Sanchez Silva si conoscono durante il reality L’Isola dei Famosi. Mario è un cameraman, Raquel fa invece l’inviata. La relazione tra i due decolla in tempi brevi e dopo un anno di fidanzamento convolano a nozze il 22 giugno 2012. Sembra una storia d’amore da favola, ma dopo nemmeno un anno di matrimonio accade l’impensabile. Nel suo appartamento di Madrid, Mario viene ritrovato morto impiccato a una libreria in salotto. La domestica è la prima a vedere il corpo privo di vita. Raquel chiama immediatamente la madre di Mario che vive a Palermo. “È morto, Mario è morto”, dice in lacrime. La madre non vuole crederci, non può essere vero. Intanto la polizia arriva a casa di Mario Biondo e ci mette pochissimo ad archiviare il caso trattandolo come un suicidio. Ma la famiglia del cameraman siciliano non accetta la decisione dell’autorità e spinge subito per la riapertura del caso da parte delle autorità italiane. 

 

ATTIVA DISCOVERY+ 

 

Mario era pieno di vitalità, aveva sogni e ambizioni. Non c’era motivo per pensare a un suicidio. E infatti i magistrati del Tribunale di Palermo trovano diversi elementi che risultato incompatibili con questa ipotesi. Tra questi un’emorragia cerebrale che non ci sarebbe dovuta essere, la posizione del corpo totalmente innaturale e un doppio segno sul collo. La famiglia crede che in questa tragedia abbia un ruolo di responsabilità la moglie Raquel Sanchez Silva, che all’epoca dei fatti aveva 9 anni più di Mario. Nel 2014 Raquel ha iniziato una nuova relazione con il produttore televisivo Matias Dumont con cui ha fatto due gemelli. Al contrario dei genitori e dei fratelli di Mario, la donna si è sempre opposta alla riapertura del caso sostenendo l’ipotesi del suicidio. Ma anche il legale della famiglia Biondo ha motivi per sostenere un ruolo della conduttrice nella tragica fine di Mario. Ricostruiamo tutta la vicennda grazie allo speciale disponibile su discovery+ dal titolo Suicidio apparente - Il caso Mario Biondo.

 

***

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito! 

Lady Gucci: la storia di Patrizia Reggiani. Guarda le clip

I più visti su NOVE Discovery+