9dafec5f-39dc-398f-b0bf-6ddcaded292c

Scomparsa - Il caso Ragusa

Nel 2012 Roberta Ragusa sparisce. A dare l’allarme è il marito: colui che sarà condannato a 20 anni per sua morte.

È la notte tra il 13 e 14 gennaio 2012. Roberta Ragusa, una donna di 44 anni che si divide tra i due figli e il lavoro nell'autoscuola, scompare. A dare l’allarme è il marito, Antonio Logli. E sarà proprio lui a essere condannato a 20 anni per la morte di Roberta. Ricostruiamo tutta la vicenda grazie allo speciale Scomparsa - Il caso Ragusa disponibile su discovery+

SCOMPARSA - IL CASO RAGUSA: GUARDA LO SPECIALE SU DISCOVERY+ 

È un gelido venerdì di gennaio, siamo a Gello, frazione del comune italiano di San Giuliano Terme, nella provincia di Pisa. È l’alba quando Antonio Logli, che di mestiere fa l’elettricista, si reca alla caserma dei Carabinieri per denunciare la scomparsa della moglie Roberta Ragusa. Logli spiega come Roberta sia sparita nella notte senza dire nulla. Pare sia uscita di casa in pigiama senza lasciare alcuna traccia. Non ha preso la macchina e non ha portato nulla con sé. Immediatamente iniziano le ricerche che proseguono per giorni e riguardano anche le zone che si estendono oltre San Giuliano Terme, dove Roberta gestisce l'autoscuola di famiglia. 

ATTIVA ORA DISCOVERY+ E GUARDA IL MEGLIO DI NOVE 

Quello tra Antonio Logli e Roberta Ragusa sembra un matrimonio sereno, privo di pagine buie. Ma all’improvviso durante le indagini spunta un retroscena che dà una svolta alla vicenda: da anni Antonio Logli portava avanti una relazione extraconiugale con l’assistente dell’autoscuola, Sara Calzolaio. La prova schiacciante del loro rapporto è una corrispondenza telematica. E così gli inquirenti iniziano ad approfondire la pista della crisi matrimoniale. Di fondamentale importanza è anche la testimonianza di Loris Gozi, giostraio, che nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 vede Roberta Ragusa litigare animatamente col marito. Serviranno ben sette anni per arrivare alla condanna per omicidio e occultamento di cadavere nei confronti di Antonio Logli. Ma ricostruiamo nei dettagli tutta la vicenda grazie allo speciale disponibile su discovery+

*** 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!